La professione di avvocato consiste certamente nelle questioni giuridiche che si affrontano, nella conoscenza degli istituti e della materia, negli atti che si redigono, nelle udienze cui si partecipa e nelle sentenze che vengono emanate; vero è peraltro che accanto a questi aspetti “istituzionali”, c’è anche una parte meno visibile, ma consistente, che spesso influenza la professione stessa.

Le decisioni che si debbono prendere, la litigiosità del contenzioso, la delicatezza di certe posizioni, la perentorietà delle scadenze, il carico di lavoro (o la sua scarsità), le responsabilità relative agli incarichi assunti, determinano spesso uno stato di tensione psicofisica al quale diventa difficile a volte porre rimedio.

E’ pertanto indubbio che la “prestazione” dell’avvocato può essere influenzata, se non anche determinata, dalla capacità di fare fronte e di rispondere in termini positivi e costruttivi alle sollecitazioni cui si è sottoposti quotidianamente. Invero, è un dato di fatto che qualsiasi avvocato, in quanto innanzitutto “persona”, è soggetto ad una serie di stimoli fisici, emozionali e mentali; se questi stimoli non sono tenuti sotto controllo, possono destabilizzare il suo abituale rendimento, “inceppando” quei delicati meccanismi interiori che gli consentono di esprimere al meglio le sue capacità e potenzialità.

Di qui la necessità di acquisire la capacità e l’abitudine a padroneggiare questi impulsi fisici, emozionali e mentali, non solo per evitare spiacevoli insuccessi, ma anche per migliorare la propria professionalità complessiva.

 In questa ottica, le tecniche mentali e gli elementi motivazionali di Dinamiche della Mente e del Comportamento, un metodo di Sviluppo Personale del dott. Marcello Bonazzola distribuito da più di trent’anni in Italia, e la conoscenza di adeguati riferimenti di motivazione (che nel presente Progetto Formativo vengono proposti negli elementi di base) possono rappresentare un valido supporto per un avvocato, attraverso una serie di esperienze utili al miglioramento della propria professione, con ampie applicazioni pratiche nella vita di tutti i giorni.

Le iniziative del Progetto possono essere frequentate anche singolarmente e comporteranno il rilascio dei crediti previsti per la singola frequenza. E’ previsto il totale rimborso di ogni singola iniziativa se per qualsiasi motivo si decidesse di sospendere la frequenza.

 1- Avvocatura & Stress

Contenuti e finalità:

      Nella pratica, le tecniche di Dinamiche della Mente e del Comportamento finalizzate al controllo dello stress possono essere utilizzate, nella professione forense, per:

– mantenere e raggiungere la necessaria “tensione produttiva”;
– rilassarsi prima e/o dopo una giornata di lavoro;
– mantenere il necessario controllo emozionale (relativo a udienze, colloqui, riunioni, decisioni, esiti dei provvedimenti e delle cause);
– focalizzare le idee, prima della redazione di un atto o di una decisione da prendere;
– mantenere un’adeguata concentrazione, durante la redazione degli atti e le esposizioni orali;
– modificare abitudini indesiderate;
– potenziare il senso di fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità.

 

 

 2- Real Speaking

I° modulo

Saper comunicare “dal vivo” in maniera efficace costituisce ancora oggi, nell’era del web e della multimedialità, una risorsa fondamentale dell’es-sere umano che non potrà mai essere sostituita dalla tecnologia.
Da questa considerazione prende spunto “Real Speaking”, un corso progettato con lo scopo di trasmettere l’arte della comunicazione in pubblico.
Gli argomenti trattati si sviluppano principalmente, ma non esclusivamente, attorno a tre importanti aree: quella dell’oratore – e delle sue capacità comunicative, quella del discorso – e della sua strutturazione efficace, e infine quella dell’uditorio – e delle interazioni con esso.

Contenuti e finalità:

  • definire l’obiettivo della propria comunicazione e sviluppare una strategia per raggiungerlo
  • servirsi di sguardo, voce e gesti come strumenti di lavoro
  • utilizzare il linguaggio e strutturare la propria comunicazione in maniera efficace
  • coinvolgere emotivamente l’uditorio
  • gestire le obiezioni

II° modulo

Se nel primo modulo si sono trattate le basi della comunicazione, le abilità dell’oratore e la strutturazione del discorso, nel secondo modulo verranno affrontate la gestione dell’uditorio e la creazione degli stati d’animo in noi e in chi ci ascolta, dando ampio spazio alle simulazioni.

Programma dettagliato del secondo modulo:

  • apertura
  • simulazione
  • lavoro di gruppo
  • maieutica: l’uditorio
  • simulazione
  • lezione frontale: gli stati d’animo
  • discussione
  • simulazione
  • chiusura

 

3- Avvocatura & Motivazione

         Se per successo intendiamo: la progressiva realizzazione di un valido (per noi, soprattutto) ideale, non è possibile prescindere, nel percorso di realizzazione di tale valido ideale,  dall’ avere un buon rapporto con se stessi e con gli altri, dal saper comunicare in modo corretto e dall’essere motivati all’azione, nonostante i problemi e le difficoltà che si incontrano.

         La stessa ipotesi di lavoro vale anche per un professionista, quale è l’avvocato, impegnato a dare un senso positivo e “vincente” alla sua carriera legale. Nella giornata dedicata alla motivazione vengono presentati gli elementi di base della motivazione che possono aiutare a raggiungere i propri “validi ideali”, professionali e personali.

Contenuti e finalità

  • Il successo: una progressiva realizzazione di un valido ideale;
  • I principi della realizzazione professionale e personale;
  • La costruzione di un reale atteggiamento mentale positivo;
  • La crisi;
  • L’organizzazione del tempo (per il lavoro, per il riposo, per se stessi e per gli altri);
  • Riconciliarsi con l’imponderabile insito in ogni processo di realizzazione pratica;
  • La “legge” delle relazioni umane.

* * *

Per consultare alcune testimonianze di chi ha frequentato le iniziative, clicca qui

Docenti dei Corsi:

avv. Spillare Carlo (Avvocatura & Stress e Avvocatura & Motivazione)

   Avvocato a Vicenza dal 1990, già Vice-Pretore Onorario presso la Pretura di Vicenza. Psicologo Abilitato.  Istruttore di Dinamica Mentale Base, specializzato in Dinamiche della Mente e del Comportamento. Operatore di supporto psicopedagogico. Presidente dell’ Istituto Serblin per l’Infanzia e l’Adolescenza (Ente Morale) di Vicenza.

   Ha pubblicato cinque libri come autore, Meravigliarsi per crescere, TEOREMA: Villaggio globale, Abitante adeguato, In cammino verso l’essere, Mare Nostrum e Riconciliarsi per vivere e quattro come curatore, di Marcello Bonazzola Si sedes non is, Indebite Euforie, Cibernetica Sociale e A futura memoria.

 

dott.ssa Patrizia Serblin  (Avvocatura & Stress)

   Fondatrice e Direttore Generale dell’ Istituto Serblin per l’Infanzia e l’Adolescenza (Ente Morale) di Vicenza. Psicologa Abilitata. Istruttore di Dinamica Mentale Base, specializzata in Dinamiche della Mente e del Comportamento. Operatore di supporto psicopedagogico.

Ha pubblicato, Una piccola pietra bianca, Au e la fiammella magica e Ricoloriamo il pianeta e come curatrice, di Marcello Bonazzola Indebite Euforie e A futura memoria.

 

avv. Leonardo Maran (Real Speaking)

      Avvocato penalista a Vicenza e cultore di illusionismo. Formato sul tema della comunicazione a partire dagli anni ’90, grazie alle esperienze maturate in diversi ambiti ha progettato un corso di public speaking dal taglio trasversale. Come trainer sull’argomento, ha collaborato e collabora – mediante la conduzione di lecture e workshop – con professionisti ed organizzazioni che si occupano di sviluppo delle risorse umane.